poetica

Il naturalismo del nudo, di un volto, di un fiore e di un frutto; l’incedere degli angeli, in un gioco tra l’erotismo, la sensualità e la spiritualità, un ritmo armonico dove l’ideale è quasi toccato. Colore e non colore, luce e non, bianco e nero, sono indizi dello stile che Marco Monaldi utilizza per entrare in contatto con l’ “altro”.
Perché riuscire a emozionare, in modo immediato e senza filtri, attraverso un suo quadro, rappresenta per l’artista la strada della purezza, verso il mistico e
invisibile effetto che solo la pittura può dare.
Da sempre spinto al mondo interiore, alla creatività e all’arte Marco Monaldi si forma in un vissuto fatto di sogni e storie fantastiche in una atmosfera dalla grande dinamicità emotiva, spesso vissuta in solitudine, in un contesto naturalistico dove la madre-terra concede di ascoltare i sussurri di tutte le sue variegate espressioni. Questa condizione ha costituito la base della sua ispirazione che, una volta trascesa, ha dato origine al suo lavoro. La pulsione creativa del sentire si concretizza così nel “fare”. Il disegno è stato il primo mezzo per rispondere a questa chiamata. Poi l’incontro con il suo Maestro, donna speciale, creatura indescrivibile che ha gettato le basi di tutto il suo percorso artistico fino ad oggi. La formazione accademica gli consente una manualità artistica che utilizza, per rappresentare immagini, personaggi, tensioni, desideri del suo panorama interiore.

Bio

Istruzione e Formazione

Dopo aver intrapreso diverse attività professionali, Marco Monaldi decide di dedicarsi interamente alla pittura. Si trasferisce a Firenze dove, nel 2005, si diploma con 110 e lode presso l’Accademia di Belle Arti, nell’indirizzo di Decorazione con la tesi “L’angelo moderno”.

Le sue opere, eseguite con la tecnica ad olio, sono orientate alla pittura figurativa, interpretata secondo un linguaggio contemporaneo, non convenzionale.
Per la realizzazione dei suoi lavori si avvale di conoscenze relative alla fotografia e alla computer graphics.

Mostre

Mostre Collettive

Aprile 2013 “Sintomi contemporanei” Perugia A cura di Andrea Baffoni, coordinamento Nazareno Luciani

Febbraio 2013 “Eros puro, amabile, dolce: I volti dell’amore 2013″ (Macerata)

Luglio 2012. “Accesa” Monteprandone (Ascoli Piceno)

Novembre 2007 “Sesta Mostra Internazionale di Arte Sacra” (Sesto al Reghena)

Aprile 2007 “Human Touch” D’Art visual Gallery Menaggio (Como)

Agosto 2006  “Elekta Inside” Spinetoli (Ascoli Piceno)

Giugno 2006  “Arte contemporanea 12” Liceo scientifico Statale Majorana (Roma)

Marzo 2006  “ Velluto Rosso” Chiaravalle (Ancona)

Luglio 2005  “Stanze Aperte” Altidona (Ascoli Piceno)

Mostre Personali

Giugno 2013. “De Humana Natura”. Galleria Puccini-Associazione Culturale. A cura di Serafino Caggiano (Ancona)

Maggio 2013. “Il Senso di Marco Monaldi” . Galleria l’Angolo Antiquariato. A cura di Natalia Tessitore e Roberta Fonsato (Civitanova Marche)

Dicembre 2009. “Realtà o non Realtà”. Villa Vitali. A cura di Loredana Finicilli e Paolo Mario Galassi (Fermo)

Ottobre 2009. “Realtà o non Realtà”. A cura di Loredana Finicelli e Paolo Mario Galassi. (Loreto)

Luglio 2009. “Veregra street Festival”. A cura dell’Associazione Culturale il Sole delle Marche. (Montegranaro)

Ottobre 2008.   “ Fuori dal Buio” .Galleria Fanelli by Artsinergy (Aprilia)

Gennaio 2008.  “Sfiorando l’Orizzonte” .Associazione Culturale Officina San Giacomo

Hotel san Giacomo Monteprandone (Ascoli Piceno)